Riserva Naturale Regionale dei Monti Navegna e Cervia

Riserva Naturale Regionale dei Monti Navegna e Cervia, Rieti

Riserva Naturale Regionale dei Monti Navegna e Cervia

Riserva Naturale Regionale dei Monti Navegna e Cervia
4.5
Espaces naturels et sauvages
La région
Adresse
Le meilleur dans les environs
Restaurants
145 dans un rayon de 5 km
Attractions
85 dans un rayon de 10 km

4.5
3 avis
Excellent
2
Très bon
1
Moyen
0
Médiocre
0
Horrible
0

Andrea L
Rome, Italie4 360 contributions
Escursione fantastica
mars 2021 • En couple
Bellissima escursione. Siamo partiti da Ascrea per salire lungo il percorso 333 che ti porta in vetta al Monte Navegna a quota 1.500 metri

La particolarità di questo monte è che dalla sua sommità si possono vedere due laghi contemporaneamente: il lago del Turano e quello del Salto.

Un vero paradiso naturale il percorso è ben segnato e curato. Serve solo un buon allenamento fisico.
Écrit le 15 mars 2021
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

BGiulia92
Rome, Italie10 contributions
Immersi nella natura
mai 2020 • Entre amis
Bellissimo ed emozionante! Il lago Turano uno spettacolo, avrei voluto tuffarmici. Non avevo mai "scalato" percorsi di montagna, ma devo dire che è stato molto semplice seguirli grazie alle indicazioni. Non è stato molto semplice invece salire perchè abbiamo scelto un percorso di difficoltà media ed era molto ripido, quindi se siete alle prime armi o fuori forma come me meglio optare per uno facile! La gente del posto è molto gentile, un contadino ci ha addirittura dato dei bastoni per affrontare meglio la passeggiata. Arrivati alla fonte abbiamo incontrato anche dei muli che pascolavano! Ultimo consiglio: fate una foto alla mappa prima di salire, i cartelloni lungo il percorso potrebbero essere stati cancellati dal sole.
Écrit le 5 juin 2020
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

dicembre1958
Rome, Italie6 contributions
Escursione da Vallecupola al monte Navegna.
août 2015 • Entre amis
Si lascia l'auto in uno spiazzo sterrato in prossimità di un'area attrezzata un po' malmessa, però dal fontanile sgorga copiosamente acqua fredda (e siamo in agosto). C'è anche un barbecue in mattoni. Si affronta subito un sentiero ripido, provvidenzialmente servito all'inizio da rozzi scalini e mancorrente, utili soprattutto in discesa. Il tempo di fare fiato e passo, eccoci nel boschetto. Qui tra cerri e roverelle cominciano ad aprirsi scorci panoramici sul lago del Turano, Castel di Tora, Antuni, Colle di Tora. Man mano i panorami si allargano fino a uscire in un alto pascolo (bovini e cavalli). Si continua ancora a salire entrando e uscendo dal bosco, fino ad avvistare in lontananza su un picco erboso, la croce. Qui, in campo aperto, si possono avvistare facilmente rapaci. Dalla vetta ci si può affacciare sull'altro versante, quello della valle del Salto. A questo punto e' tutta una gara ad individuare i monti e le catene appenniniche che si scorgono a 360 gradi. Tutta l'orografia del centro Italia è a portata di occhi e, meglio, di binocolo. L'ultima inaspettata sorpresa, qualche ora dopo, sulla via del ritorno: oltre il monte Soratte e i monti Sabini, con la luce del sole da ovest, si può individuare il lago di Bracciano, ma soprattutto il mar Tirreno! Escursione fantastica. La salita per persone poco allenate come noi e' di circa tre ore, la discesa anche meno di due ore, ma è impossibile non fermarsi spesso solo per ammirare tanta meraviglia....ad un'ora da Roma.
Écrit le 22 août 2015
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.
Quelque chose est manquant ou inexact ?
Suggérez des améliorations.
Améliorer cette page